arpista - puzzle online

L' arpa (dal latino tardo harpa, di origine germanica) è uno strumento musicale cordofono a pizzico.

Esistono vari tipi di arpe. Per quello che riguarda la musica popolare e tradizionale, molte culture e geografie hanno tra i propri strumenti qualche variante di arpa : si ha così l' arpa celtica, le varie arpe africane, indiane, ed altre ancora.

In ambito occidentale, il termine arpa non altrimenti specificato si riferisce quasi sempre all' arpa da concerto a pedali, della quale esistono varianti acustiche ed elettriche.

L' arpa da concerto a pedali è dotata di 46-47 corde tese tra la cassa di risonanza e una mensola detta "modiglione", con un'estensione di 6 ottave e mezzo e intonata in do bemolle maggiore. I suoni estranei a questa tonalità si possono ottenere agendo su 7 pedali a doppia tacca ; ogni corda è in grado di produrre tre note diverse ed è possibile costruire una scala cromatica.

Una moderna arpa da concerto è costituita da circa 1415 pezzi, di cui alcuni in legno.

L' arpa ha un'origine antichissima: deriva dal cosiddetto arco musicale. I primi ad avere in uso l' arpa furono i Sumeri nel III millennio a.C.. Le raffigurazioni sui monumenti risalenti all' Antico Regno, descrivono strumenti di media grandezza, alti circa un metro, forniti di sei od otto corde, formati grazie ad un fusto di legno arcuato, aventi l'estremità inferiore a forma di losanga, parzialmente concava e convessa; il suonatore appare accosciato o inginocchiato.