0
0
0

Ronaldo edizione

La rivalità di Messi-Ronaldo è un'associazione di rivalità tra i tifosi dell'avanguardia argentina Lionel Messi e l'attaccante portoghese Cristiano Ronaldo e presumibilmente tra gli atleti stessi. Dopo aver vinto 10 premi Ballon d'Or / FIFA Ballon d'Or (5 ciascuno), entrambi sono considerati i due migliori giocatori della loro generazione e tra i migliori di tutti i tempi nella rivista. Entrambi i giocatori hanno regolarmente infranto la barriera dei 50 goal in una sola stagione, e hanno segnato oltre 600 gol ciascuno nelle loro carriere per club e nazione. Sono anche gli unici due giocatori a segnare sette triplette UEFA Champions League. Giornalisti sportivi e esperti sostengono regolarmente i meriti individuali di entrambi i giocatori nel tentativo di stabilire chi ritengono sia il miglior giocatore del calcio moderno. È stato paragonato alle passate rivalità sportive mondiali come la rivalità di Muhammad Ali-Joe Frazier nel pugilato, la rivalità di Björn Borg-John McEnroe nel tennis e la rivalità di Ayrton Senna-Alain Prost nelle corse automobilistiche di Formula Uno. In un'intervista del 2015, Ronaldo ha commentato la rivalità dicendo: "Penso che ci spingiamo a vicenda a volte nella competizione, questo è il motivo per cui la competizione è così alta", mentre il manager di Ronaldo durante il suo periodo al Manchester United, Alex Ferguson ha dichiarato che " Non credo che la rivalità tra loro li infastidisca, penso che abbiano il loro orgoglio personale in termini di voler essere i migliori ". Messi ha negato qualsiasi rivalità, dicendo che era "solo i media, la stampa, che vuole che siamo ai ferri corti, ma non ho mai combattuto con Cristiano". In risposta alle affermazioni secondo cui lui e Messi non vanno d'accordo a livello personale, Ronaldo ha commentato: "Non abbiamo una relazione al di fuori del mondo del calcio, come non facciamo con molti altri giocatori", prima aggiungendo che negli anni a venire spera di poter ridere insieme, affermando: "Dobbiamo guardare a questa rivalità con uno spirito positivo, perché è una buona cosa".