0
0
0

Pardo

Pardo è un termine usato nelle colonie portoghesi e spagnole nelle Americhe per riferirsi ai discendenti trirazziali di europei, indigeni americani e africani occidentali. Non sono definiti né meticci (discendenza indo-americana-europea), né mulatti (discendenza europeo-occidentale), né zambo (discendenza afro-indigena dell'Africa occidentale). È altamente associato alla storia della schiavitù e del colonialismo. Dal XVIII secolo, il termine è stato usato più ampiamente per identificare un colore della pelle marrone. Ma in generale, le caratteristiche fisiche possono comprendere la pelle marrone che va dal marrone scuro al quasi bianco. Allo stesso modo, i capelli della persona potrebbero essere ricci, dritti o di altra consistenza e qualsiasi colore. In Brasile, la parola pardo ha avuto un significato generale, fin dall'inizio della colonizzazione. Nella famosa lettera di Pero Vaz de Caminha, ad esempio, in cui il Brasile fu descritto per la prima volta dai portoghesi, gli indigeni americani furono chiamati "pardo": "Pardo, nudo, senza vestiti". Da allora la parola è stata usata per coprire miscele africane / europee, miscele amerindie / europee e mescolanze amerindi / europei / africani e indigeni americani. Ad esempio, Diogo de Vasconcelos, uno storico molto noto di Minas Gerais, menziona la storia di Andresa de Castilhos.